Thailandia


Il mare della Thailandia è un mare ricco di colore, che dà molte emozioni e

possibilità di scoperte entusiasmanti.

Le isole Similan
sono un gruppo di isole rocciose e per lo più disabitate, dichiarate parco nazionale, a circa 110 chilometri dalla costa di Phuket. Il mare è assolutamente incontaminato.

Nella parte più occidentale la presenza di corallo molle ed il fondale è costituito da caverne, grotte e gole profonde, mentre nella zona verso le isole Surin il fondale è formato da corallo duro, da piccole catene di reef e da molto pesce pelagico e di passo.

Richelieu Rock
è poi il sito di immersioni più conosciuto per il passaggio dei grandi pelagici, come mante, squali leopardo e squali balena. Per più di 50 anni chiuso al turismo, l’arcipelago di Mergui è rimasto inaccessibile ai subacquei. Una varietà indescrivibile di grotte, pareti, secche e faglie si alternano in un turbinio di formazioni calcaree e granitiche ricoperte di alcionarie.

I siti di Black Rock e Western Rock permetteranno al sub di avvistare grandi quantità di mante, razze, banchi di tonni, barracuda è nello stesso tempo si potranno ammirare le specie multicolore di nudibranchi e gamberetti.

 

Infine i mitici Burma Banks
che distano da Phuket circa 130 miglia nautiche in direzione Nord-Ovest, sono secche che si innalzano improvvisamente da un fondale di circa 300 mt. fino ad arrivare a 15/24 metri dalla superficie. Qui, pur mancando la concentrazione di colori e le incredibili varietà di conformazioni coralline che contraddistinguono le altre immersioni, è normale l’incontro con i grossi pelagici e soprattutto con molte varietà di squali. Vi è poi da dire che ancor oggi solo poche aree dell’arcipelago sono state esplorate e tanti nuovi siti attendono di essere scoperti. Non meno interessanti gli itinerari verso sud, nel golfo tra Phuket e Krabi, dove i siti di Hin Daeng ed Hin Muang vi riserveranno un’infinità di piacevoli sorprese. Enormi coralli molli dai colori smaglianti, pareti vegetate con le forme più particolari lasciano spazio al blu dove immergendosi si fannpo spesso i più grandi incontri.

Hin Daeng ed Hin Muang restano in Thailandia tra i posti migliori dove avvistare lo squalo balena.